• Il ruolo della sirena esterna •

La miglior sicurezza inizia con un buon deterrente, ed uno dei principali è la sirena esterna.

Innanzitutto, la vista di quest’ultima all’esterno di edifici/abitazioni scoraggia i malintenzionati, inoltre, quando attivata, informa del tentativo di effrazione tramite segnalazione visiva ed acustica.

Le sirene da esterno sono appositamente concepite per essere esposte alle intemperie e sono dotate di accorgimenti per resistere ad eventuali tentativi di manomissione.

Le recenti evoluzioni del settore sicurezza permettono ora di offrire a chi vuole proteggersi dalle intrusioni, sirene da esterno che coniugano design e prestazioni di alta tecnologia, diventando così l’elemento distintivo e imprescindibile di un impianto completo e curato nel dettaglio.

Ma che ruolo svolge esattamente una sirena da esterno?

Una sirena all’esterno di abitazioni o edifici ha il compito di segnalare visivamente e acusticamente il tentativo di effrazione e la presenza di un eventuale intruso per richiamare l’attenzione di vicini e forze dell’ordine, dissuadendo il malintenzionato nell’insistere, specialmente nel caso in cui stesse provando a disattivarla.

Dove posizionare la mia sirena da esterno?

Quando possibile, la collocazione suggerita per una sirena è ad almeno tre metri da terra, in zone che rimangano tanto visibili quanto allo stesso tempo difficilmente accessibili, in modo tale da non essere raggiungibili dai malintenzionati.

Che requisiti deve avere la mia sirena da esterno?

Dispositivi così importanti, ma allo stesso tempo vulnerabili, è fondamentale che siano stati progettati per resistere ad intemperie o sabotaggi, i quali mirano a bloccare la comunicazione radio, danneggiare o distruggere la sirena, o iniettare schiume isolanti che ne inibiscano il suono.

Per questi motivi è importante che la sirena da esterno sia dotata di tecnologie all’avanguardia e risponda alle esigenze di sicurezza. Vediamoli nello specifico:

  • ANTI-SCHIUMA: Per segnalare l’iniezione di schiuma, e quindi del tentativo di intrusione, la sirena deve essere dotata di un dispositivo che segnala, appena manomessa, una notifica del sabotaggio alla centrale.
  • AUTOALIMENTAZIONE: Nel caso in cui il ladro strappi la sirena dal muro o tranci i cavi elettrici dal collegamento alla centrale, è necessario che la sirena continui a sopravvivere. Per questa ragione dovrà essere dotata di batteria interna, che le permetterà di attivarsi comunque.
  • VISUALIZZATORE DI STATO: Led che consente di conoscere dall’esterno lo stato di inserimento dell’allarme. Il visualizzatore di stato può essere abilitato o disabilitato attraverso dei pulsanti ON/OFF interni.
  • RIPETITORE VISIVO DI STATO: Anche detto tono di arma/disarma, la sirena emette un beep ed un flash ad ogni attivazione o disattivazione dell’allarme. Questo servizio può essere abilitato o disabilitato attraverso dei pulsanti ON/OFF interni.
  • TROMBA ALTA POTENZA E LED ALTA LUMINOSITA’: Per garantire segnalazioni acustiche e visive ad alta efficienza sia di giorno che di notte.
  • INVOLUCRO ESTERNO ABS ANTI-UV E TROPICALIZZAZIONE CIRCUITI: Per resistere alle intemperie e limitare gli effetti dell’invecchiamento nel tempo. Inoltre, a questi fini, è necessaria la tropicalizzazione, che prevede copertura in resina di tutti i microcircuiti.
  • ANTI-APERTURA E ANTI-STRAPPO: Doppio controllo mediante microswitch e reed magnetico che genera un allarme in caso di apertura del coperchio o rimozione dal muro della sirena.

Posso personalizzare la mia sirena da esterno?

Sì, le sirene moderne sono appositamente studiate per dare la possibilità di realizzare la propria sirena “su misura”, è infatti possibile scegliere tra una gamma di colorazioni, cromature e l’applicazione di adesivi e serigrafie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *