• Nuove certificazioni per la nostra Azienda •

Dopo la certificazione di qualità ISO 9001 ottenuta nel 2000 e mantenuta fino ad oggi, Dimensione Sicurezza, lo scorso 13 luglio, è stata certificata idonea agli standard internazionali di gestione Salute e Sicurezza OHSAS 18001:2007 e di gestione Ambientale UNI EN ISO 14001:2015.

La certificazione a queste norme è stata ottenuta a seguito di un percorso formativo terminato con un audit da parte di un organismo di certificazione accreditato, ed è stato frutto di una scelta volontaria di Dimensione Sicurezza, la quale vuole dimostrare l’impegno nel percorso di tutela del cliente, del lavoratore e dell’ambiente.

Il primo standard specifica i requisiti che un’azienda deve possedere per controllare responsabilmente i rischi, migliorando costantemente le sue performance riguardo la gestione di questi ultimi. Va sottolineato che per Salute e Sicurezza del lavoro si intendono condizioni e fattori che influenzano, o possono influenzare, la salute e la sicurezza non solo dei lavoratori dipendenti, ma anche di altri lavoratori, personale dei contrattori, visitatori ed ogni altra persona nell’ambiente di lavoro.

Per essere idonea agli standard, Dimensione Sicurezza ha dovuto dimostrare requisiti come:

– Formazione e addestramento del personale;

– Definizione di compiti e responsabilità;

– Adozione di una politica per la gestione della sicurezza;

– Gestione controllata della documentazione;

– Preparazione di misure atte a individuare, prevenire e controllare possibili eventi accidentali ed emergenze;

– Individuazione e valutazione dei rischi e pericoli connessi alle attività svolte da terzi presso il sito dell’organizzazione.

Il secondo standard, specifica invece i requisiti di un sistema di gestione ambientale che un’azienda deve applicare per sviluppare le proprie prestazioni ambientali. Per definire il sistema di gestione conforme alla ISO 14001:2015, Dimensione Sicurezza ha dovuto dimostrare di avere un’approfondita conoscenza di aspetti ambientali (emissioni, uso risorse), comprensione del quadro legislativo e valutazione della significatività degli impatti, oltre che definire una politica aziendale responsabile in materia ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *